Promotori

                       

                Habitat World

                        sito web: www.habitatworld.net

 

 

L’ Associazione no profit ‘Habitat World’ ha come mission la ricerca e lo sviluppo di una sintesi armonica di NATURA – ARTE – SCIENZA - ECONOMIA per l’evoluzione culturale, sociale ed economica sostenibile delle civiltà del III millennio nel rispetto dell’equilibrio psicofisico ed ecosistemico degli habitat. Continua...

               

                     HabitatLAB Onlus

                                Sito web: habitatlab.bloog.it

 

HabitatLAB Onlus è un laboratorio di pensiero e ricerca progressivo, interattivo e dinamico per lo sviluppo di attività e la divulgazione di progetti rivolti alla tutela, alla valorizzazione e allo sviluppo in chiave sostenibile dei territori intesi come insieme interagente di "habitat" ovvero insieme interagente di dimensioni sociali, culturali, scientifiche, economiche che ne caratterizzano i diversi livelli conoscitivi - dalla scala locale a quella globale in una ricerca di sintesi, ovvero di "glocalizzazione dinamica" dei sistemi. Lo scopo è quello di valorizzare il patrimonio culturale, storico, artistico, paesaggistico e naturale sperimentando nuove forme di sviluppo, nuovi linguaggi e nuovi prototipi di sviluppo alla scala micro e macro-territoriale, attirando l’interesse internazionale su criticità e potenzialità inespresse sulle soluzioni migliori dal punto di vista del rispetto degli equilibri sensibili.

           

           Area Marina Protetta

           "Torre del Cerrano"

                                                                  Sito web: www.torredelcerrano.it

 

Fra cielo e terra uno specchio d’acqua protetto dove coltivare le preziose risorse del mare. L’area marina della Torre del Cerrano si trova in Abruzzo, la “regione verde d’Europa” con oltre il 30% del territorio tutelato.
Nel tratto teramano, fra due Comuni, Pineto e Silvi, l’area marina delimita sette chilometri di costa e completa un programma di protezione e valorizzazione dell’ambiente affiancandosi alla rete di oasi sottomarine che hanno consentito, in questi anni, la salvaguardia, il ripopolamento e lo studio dell’ecosistema marino.
Nel nome, in realtà un toponimo, “Torre del Cerrano”, i simboli della storia e dell’identità di questo territorio. Cerrano, il torrente che scende dalle colline di Atri – dove si trovano gli spendidi calanchi, altra area protetta - e sfocia nella marina di Silvi, e la Torre, costruita nel 1568 dagli spagnoli, baluardo contro i pirati saraceni. Il fortilizio si affaccia fra le dune, completamente restaurato e sede del Centro di biologia marina, a due chilometri dal centro di Pineto.